La biografia


La musica è nella mia vita da sempre. Nasco a Varese nel 1980, una piccola città del nord Italia, così lontana dalla cultura meridionale di cui sono figlia. In casa la musica non manca mai, grazie alla radio sempre accesa e ai dischi che spaziano dal pop/rock ai grandi classici della musica italiana. Da adolescente prendo le prime lezioni di chitarra per accompagnarmi con il canto, la mia più grande passione, senza nemmeno immaginare quello che sarebbe successo negli anni a venire.
Nel 2000 inizio l'esperienza di insegnante di chitarra e poco dopo decido che è arrivata l'ora di perfezionare il canto con delle lezioni specialistiche, migliorando tecnica e interpretazione grazie anche all'incontro con le prime melodie degli standard jazz e della bossanova brasiliana. Nel frattempo entro a far parte di una compagnia teatrale di musical, in cui viene reinterpretato lo spettacolo "The Rocky Horror Show" di Richard O'Brien interamente in lingua italiana, un'esperienza bellissima e ricca di spunti creativi.
Dopo diversi anni di militanza in varie cover band rock, arriva la proposta di Paolo Anessi di suonare insieme in duo e in quartetto e si può dire sia stata un'importante gavetta fatta di tantissimi concerti in jazz club, feste private, matrimoni, importanti manifestazioni ed esibizioni un po' ovunque. Il duo con Paolo è un'avventura che si protrae fino a oggi e che nel 2012 chi ha permesso di pubblicare l'album "Sacro e Profano": si tratta di un progetto artistico a due chitarre e voce, in cui alcune grandi melodie della musica italiana sono mescolate agli standard jazz americani, portandoci in giro per l'Italia per concerti, manifestazioni e seminari didattici.
La musica italiana che da sempre mi accompagna, mi porta a Lisbona nel 2015 per un progetto musicale di fusione tra le due culture, confezionando un album con alcuni dei più famosi brani di Amalia Rodrigues riadattati interamente in lingua italiana, che sarà di prossima pubblicazione una volta ottenute le licenze. 
Grazie all'incontro nel 2007 con l'amico liutaio Erich Perrotta e le sue splendide archtop, abbiamo da allora la fortuna di poter suonare live con due favolose chitarre semiacustiche Ran De Gal in fibra di carbonio mod.16. Queste archtop, date le loro particolari specifiche costruttive e il suono caldo e rotondo che ne deriva, trovano un ottimo partner sonoro con le corde Galli Black Nylon: la loro combinazione genera giusto timbro ed equilibrio di frequenze, rendendo particolarmente omogeneo tutto il set. Nonostante le scalature importanti e le mie piccole mani, le Black Nylon risultano morbide al tatto e ricche di bassi nel suono, componenti fondamentali per l'accompagnamento in duo. L'omogeneità timbrica viene resa al meglio dalle Black Nylon con entrambi i cantini avvolti, che eliminano totalmente salti timbrici fra le corde. 
Oltre ai concerti in duo con Paolo Anessi, mi sto dedicando allo sviluppo di un metodo didattico di chitarra d'accompagnamento abbinato al canto, che sarà prossimamente pubblicato con Music Sales/ Carisch. 

Tra i prodotti preferiti

Artisti